Clienti

CHI SI È AFFIDATO ALLA NOSTRA ESPERIENZA

Rilasciamo applicazioni ad alto contenuto tecnologico per aiutare i nostri clienti a trasformare le proprie idee in software funzionante. Non sono solamente aziende di grandi dimensioni ad avvalersi dei nostri servizi IT, ma qualunque società necessiti di essere supportata da robuste applicazioni per svolgere le proprie attività.

 


IMBALLAGGI ALIMENTARI

Logo TetraPakTETRAPAK

http://www.tetrapak.com

In collaborazione con il nostro partner PM-Progetti, LARUS intraprende un viaggio con TETRAPAK per introdurre la metodologia Agile nella divisione Italiana di Modena, come precedentemente accaduto presso la casa madre di Lund, in Svezia. I nostri coach rappresentano l’organizzazione nei forum Agile più rilevanti, stanno guidando il miglioramento continuo ed il modo di lavorare dell’intera organizzazione, operando a stretto contatto con i Line Manager. Come Scrum Masters, stiamo supportando 5 teams, aiutando i loro membri ad interagire con altre funzioni, interne ed esterne, ed i partner di TetraPak.


ISTRUZIONE

Logo Università Cattolica del Sacro CuoreUNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE

http://www.unicatt.it

Reso popolare da Facebook e Google, il concetto di “graph-based search” sta dando importanti vantaggi – sia in termini di business, che di livello di servizio – ad un numero sempre crescente di aziende e di istituzioni. Grazie a LARUS, la Biblioteca di Ateneo della Sede di Milano dell’Università Cattolica del Sacro Cuore ha adottato questo approccio per implementare il nuovo motore di ricerca delle pubblicazioni scientifiche.
In precedenza, venivano offerti servizi basati sulla ricerca per “parole chiave” eseguiti sulle singole banche dati, un metodo basato essenzialmente sulla pattern recognition, che non permette di mettere in relazione dataset riferiti a differenti tipi di risorse (in questo caso, repertori bibliografici prodotti e gestiti da differenti aziende o istituzioni).
Invece, la soluzione “graph-based” permette di effettuare ricerche sui dati in modo più efficace, perché consente l’abbinamento e l’interrogazione contemporanea di differenti risorse informative, mettendo in evidenza il valore – altrimenti nascosto – delle informazioni contestuali e semantiche di tutte le fonti. In questo modo, quando l’utente effettua una singola ricerca, il sistema prende in considerazione – in modo trasparente per l’utente – l’intera struttura di dati connessi disponibili. Poiché i database a grafo comprendono meglio di qualunque altra soluzione in che modo i dati sono correlati, è stato naturale adottare Neo4j per ottenere – in tempo reale – risposte più pertinenti e vicine alle reali esigenze degli utenti.


GRANDE DISTRIBUZIONE

Logo clienti PAMGRUPPO PAM

http://www.e-pam.it

GRUPPO PAM è una delle più importanti catene di grande distribuzione italiane. La sede del gruppo è a Spinea, in provincia di Venezia. Alla fine del 2010, GRUPPO PAM decise di affidare il processo di migrazione dell’intero sistema informativo legacy della loro azienda a ThoughtWorks, un’importante multinazionale americana dell’informatica. La soluzione proposta da ThoughtWorks prevedeva l’adozione di un approccio incrementale per fare in modo che la migrazione del sistema sarebbe stata attuata senza incorrere nei rischi tipici connessi ad una sostituzione più radicale, di tipo “big-bang”. Nel gennaio del 2011, GRUPPO PAM ci chiese di unirci ai loro team per lavorare ad un primo importante problema di business: la realizzazione di un nuovo Sistema di Pricing che garantisse l’abbattimento dei tempi di aggiornamento dei prezzi nei negozi. Il precedente sistema impiegava tre settimane per adeguare i prezzi della merce, in relazione ai sondaggi di mercato, mentre oggi, con il nuovo tool di pricing, è richiesta solamente una settimana.

Dopo questa positiva esperienza, abbiamo continuato a lavorare congiuntamente alle persone di ThoughtWorks al nuovo Sistema per la Gestione dei Contratti, una piattaforma attraverso la quale i Buyer possono controllare più efficacemente il processo di negoziazione delle poste contrattuali durante la fase di rinnovo degli accordi commerciali con i loro fornitori.

Potete consultare il caso di studio completo accedendo al sito ThoughtWorks o direttamente, mediante questo link: Case Study Gruppo PAM.


TELECOMUNICAZIONI

Logo clienti Telecom ItaliaTELECOM ITALIA

http://www.telecomitalia.com

TELECOM ITALIA è uno dei nostri clienti di lunga data. Iniziammo a lavorare nei loro progetti già nel 1997, ancor prima che LARUS fosse costituita. A quel tempo eravamo dei giovani programmatori C++ impegnati a sviluppare un cruscotto statistico per il monitoraggio delle diverse tipologie di traffico telefonico gestito dalla loro rete. In quel progetto, decidemmo di adottare per la prima volta il linguaggio di programmazione Java™ (allora nella sua versione 1.2, oggi giunto all’ottava edizione), la tecnologia delle Servlet™ 1.0, un front-end web ed il connettore JNI per l’interoperabilità con il linguaggio C++, con il quale era realizzata tutta la logica di business.

Più recentemente, negli anni dal 2006 al 2010, in partnership con Gruppo AIVE (oggi incorporata nel Gruppo Capgemini), abbiamo lavorato con il dipartimento “Usage” di Telecom Italia ad un progetto business critical attraverso il quale è possibile identificare e correggere i Cartellini di Traffico errati con l’obiettivo di renderli nuovamente fatturabili. Un cartellino di traffico rappresenta una singola “conversazione” (un flusso dati) che attraversa la loro rete telefonica.

Nel 2011, in partnership con ERICSSON, abbiamo lavorato a più progetti deputati all’invio di messaggi SMS informativi, per clienti residenziali che hanno sottoscritto specifiche promozioni: in quella occasione, i responsabili IT di Telecom Italia furono entusiasti per i benefici apportati dall’adozione dell’architettura Spring Batch [1], che proponemmo come alternativa alla soluzione proprietaria utilizzata per realizzare applicazioni di tipo Batch.

Nel 2012, siamo stati ingaggiati da Telecom Italia per effettuare la manutenzione evolutiva (AM) di un sistema di integrazione business critical: l’applicazione verifica la consistenza tra le informazioni ricevute dai sistemi CRM [2] e dai sistemi che governano laRete ed intrada i dati corretti ai sistemi di post-processing e fatturazione. Quando svolgiamo attività di AM su applicazioni sviluppate da terze parti, siamo soliti eseguire un’analisi preliminare allo scopo di valutarne il debito tecnico [3] e quando richiesto, interveniamo sul software per ridurlo e migliorare di conseguenza la qualità ed il design del sistema. Più il debito tecnico di un sistema è contenuto minore è il costo per manutere ed evolvere il sistema stesso: per questo motivo, non ci limitiamo a sviluppare solamente le nuove feature richieste dal business, ma contestualmente operiamo per migliorarlo. In questo progetto, siamo intervenuti sulle componenti del sistema più povere, ed oggi queste ultime sono corredate di un buon numero di test automatici ed hanno una miglior documentazione e design accresciuto.


ASSICURAZIONI

Logo clienti Assicurazioni GeneraliASSICURAZIONI GENERALI

http://www.generali.it

ASSICURAZIONI GENERALI è la principale compagnia assicurativa italiana.

Negli anni dal 2005 al 2007, in partnership con Gruppo AIVE (oggi incorporata nel Gruppo Capgemini), i nostri sviluppatori hanno collaborato allo sviluppo di importanti progetti per il dipartimento “No Vita” di Generali. Nel ruolo di consulenti, coinvolti in gruppi di lavoro costituiti da persone provenienti da diverse società software, le principali attività che abbiamo svolto sono state: l’introduzione di API per la gestione (1) delle multi-valute e (2) dei sistemi documentali, (3) lare-ingegnerizzazione di diverse applicazioni web già esistenti e (4) la progettazione e lo sviluppo di applicazioni realizzate ex-novo.

Nel 2009, in partnership con REPLY, abbiamo lavorato come consulenti all’analisi della qualità e delle performance dello strato applicativo denominato Enterprise Information System [4], ovvero la componente software responsabile dell’interazione con le strutture deputate al mantenimento dei dati, intendendo con questo non solamente i “classici” database relazionali, ma anche sistemi legacy CICS/DB2. Grazie all’utilizzo di speciali driver e connettori (talvolta implementati da noi stessi), siamo stati in grado di fornire un’analisi dettagliata di come le applicazioni interagivano con questo strato, e questo ha contribuito a risolvere importanti colli di bottiglia e locking delle risorse.


INFORMATION TECHNOLOGY

Logo clienti Adler HTEADLER HTE

http://www.ae-srl.com

ADLER High-Tech Engineering opera nel settore dell’informatica da oltre 30 anni. Incontrammo l’azienda nell’estate del 2011, in un momento cruciale: la proprietà aveva deciso di iniziare la migrazione della loro linea di prodotti software, rivolta ai Consorzi di Bonifica, verso una più innovativa piattaforma che potesse soddisfare appieno le sempre più complesse richieste, emergenti dalla loro importante clientela.

Il desiderio dei titolari era fornire nuove competenze tecnologiche ai loro analisti/programmatori Visual COBOL, dal momento che conoscevano perfettamente i requisiti funzionali dei prodotti, che essi stessi avevano sviluppato. Per scongiurare la perdita di know-how, abbiamo organizzato 3 corsi di formazione su (1) la programmazione Object Oriented, (2) la piattaforma Java Enterprise™ ed infine (3) i framework Spring, Hibernate e JQuery. Grazie alla qualità erogata nei nostri corsi ed alla loro capacità ed esperienza, nel gennaio del 2013, il team ha iniziato il processo di re-ingegnerizzazione del loro primo prodotto, che oggi risulta rilasciato in produzione, ed accolto con grande entusiasmo da parte dei clienti.

Nell’aprile del 2013, proprio mentre il team stava sviluppando questo progetto, la società ci chiese se saremmo stati in grado di sviluppare, in un solo mese, una applicazione di tipo batch, che doveva produrre circa 30.000 avvisi di pagamento (sottoforma di documenti in formato PDF). Ogni avviso di pagamento, oltre alle informazioni generali e di dettaglio, contiene i moduli postali “TD896” e bancari “Freccia”, che consentono di effettuare il pagamento dei contributi consortili. Il batch doveva recuperare i dati dall’attuale sistema legacy.

L’attività è stato svolta in affiancamento ad un loro sviluppatore junior, che è stato formato contestualmente allo sviluppo dell’applicazione. Oggi il software è rilasciato con successo in produzione e viene manutenuto in autonomia dalla persona che abbiamo formato.

Oggi, siamo partner di ADLER HTE e quando gli impegni superano le attuali capacità dell’azienda, sanno che possono contare su di noi. Allo stesso tempo, gli forniamo consulenza ogniqualvolta devono affrontare nuove sfide tecnologiche.


SERVIZI

Logo clienti TDPT.D.P. TERMINAL DATA PROCESSING

http://www.tdpservizi.it

Sin dal 1973, T.D.P. TERMINAL DATA PROCESSING fornisce servizi di acquisizione ed elaborazione dati, un tipologia di attività da considerarsi, a quel tempo, in Italia, a tutti gli effetti “pionieristica”: operavano con computer di capacità limitata, con RAM di soli 64KByte, schede perforate prima e nastri magnetici poi per la registrazione dei dati e sviluppavano software customer atti a massimizzare l’efficienza del Data Entry.

Questo tipo di attività si è radicalmente trasformata nel corso degli anni, ma TDP è sempre stata attenta alla sua evoluzione (che in taluni casi si è rivelata una vera e propria rivoluzione), non solo dal punto di vista business, ma anche necessariamente da un punto di vista tecnologico: gli obiettivi dell’azienda restano l’erogazione di servizi sempre nuovi, tecnologicamente avanzati ed in grado di supportare efficacemente le esigenze dei clienti.

Abbiamo iniziato a lavorare per TDP nel 2011, quando Marina Carrer, titolare dell’azienda, decise di avviare una nuova fase di analisi dei processi aziendali business critical e della propria infrastruttura tecnologica: una nuova rivoluzione era alle porte!

Nel corso della Discovery, una prima fase esplorativa in cui analizziamo il modello di business dell’azienda, tipicamente della durata di 3 settimane, LARUS e TDP sono state entrambe concordi nel ritenere che il processo di “Stampa Etichette” era quello che presentava il maggior numero di “punti dolenti”. La stampa delle etichette è un importante servizio che TDP svolge primariamente per i segmenti di clientela “calzature” e “fashion”. A valle della Discovery, abbiamo iniziato a discutere sull’opportunità di sostituire l’applicazione esistente, di tipo standalone e sviluppata con le tecnologie Microsoft™ VisualBasic™ e Microsoft™ Access™.

Oggi, dopo 5 release incrementali della durata di 3 mesi ciascuna, TDP dispone di una nuova applicazione web, il “Label Printing Tool”, con il quale può efficacemente stampare gli oltre 50 milioni di etichette con codice a barre, per anno. Il sistema è completamente integrato con le infrastrutture IT dei clienti per automatizzare e minimizzare i tempi di acquisizione degli ordini di acquisto, e con le compagnie di logistica e spedizione espressa al fine di tracciare, in tempo reale, lo stato della spedizione dei beni in consegna.


 INDUSTRIA

Logo clienti Dolciaria MestrinaDOLCIARIA MESTRINA

https://plus.google.com/dolciaria-metrina

Nel 2004, DOLCIARIA MESTRINA ci chiese di individuare una soluzione per ricostruire,ex-novo, il loro sistema informativo. Quest’ultimo era costituito da un insieme di applicazioni mono-utente, non integrate, standalone, sviluppate con tecnologia Microsoft™ VisualBasic™. Necessitavano invece di un sistema che potesse supportare il loro processo di business “Food Production” dalla fase di registrazione degli ordini di acquisto alla loro fatturazione finale, ivi comprese le fasi di controllo di qualità durante la produzione stessa – “tracciabilità” [5] – e di consegna al cliente finale.

Nei primi 3 mesi, abbiamo rilasciato una prima release che gli ha permesso (1) di inserire nel sistema i dati anagrafici relativi ad articoli, listini, clienti e fornitori e (2) di registrare gli ordini di acquisto che ricevono telefonicamente o via fax. Contestualmente a questa loro attività di “data entry”, abbiamo completato lo sviluppo delle restanti funzionalità del sistema, che garantiscono il pieno supporto al loro processo di business “Food Production”.

Oggi, stiamo ancora evolvendo il sistema per fornire sempre miglior supporto al processo produttivo.


REFERENCES: